Ecobonus casa, le novità del 2019

Fabio Frascella

Scritto da

Data

13 Febbraio 2019

Categoria

News

Ecobonus casa, le novità del 2019. Ecobonus casa del 2019 prorogato nella legge di bilancio 2019.

Questo include la detrazione Irpef delle spese sostenute per l’efficientemento energetico delle case e delle parti comuni condominiali.

Nello specifico andiamo a vedere cosa è cambiato e attraverso la legge di bilancio 2019 e quali sono le novità dell’Ecobonus casa del 2019.

Ecobonus casa, le novità del 2019

E’ previsto quindi un ecobonus prima casa e un ecobonus seconda casa.

Il periodo di ammortamento della detrazione è di di 10 anni per una spesa massima di 100 mila euro.

Ecobonus percentuale della detrazione

In base alla tipologia di intervento effettuato nell’abitazione e alla tipologia dell’immobile che subisce tale intervento (parti comuni di un condominio oppure un’abitazione privata), l’Ecobonus 2019 dà diritto a una percentuale diversa di detrazione.

Per saperne di più in merito il Dipartimento Unità Efficienza Energetica dell’Enea ha stilato una tabella che propone una guida che riassume tutte le novità del 2019.

Secondo la legge di bilancio 2019 cosa succede all’Ecobonus in caso di vendita di una casa?

Tutto passa al nuovo proprietario.

Gli eventuali ammortamenti e relativi sgravi non ancora goduti diventeranno un’agevolazione per il nuovo acquirente.

Le detrazioni per i lavori di efficienza energetica vengono anch’esse trasferite al nuovo proprietario.

 

Ecobonus casa 2019

Ecobonus casa del 2019: quanto dura

Gli ecobonus 2019 verranno prorogati sicuramente per tutto il 2019, e, probabilmente con alcuni tagli, saranno confermati anche nel biennio 2020-21.

Buone notizie quindi per chi ha intenzione di fare lavori di ristrutturazione il prossimo anno.

Il Governo sta pensando di prorogare per tre anni, fino al 31 dicembre 2021, tutte le detrazioni sui lavori in casa. 

Per il 2019 non dovrebbero esserci riduzioni, che saranno previste probabilmente a partire dal 2020.

 

Leggi anche: Ecobonus 2018, i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sulla cessione del credito d’imposta

Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi