Manovra correttiva 2017: le novità per il settore immobiliare

Scritto da

Data

3 Luglio 2017

Categoria

News

Novità 2017 nel settore immobiliare

Come capita ogni anno, la Legge Finanziaria porta in dote sempre numerose novità per vari settori. Con la manovra correttiva 2017 a tale legge, inoltre, tutte queste novità sono addirittura incrementate, e possono cambiare diametralmente numerosi aspetti fiscali. Nello specifico, la manovra correttiva di quest’anno ha investito in maniera importante anche il settore immobiliare. Vediamo quindi gli aspetti salienti di queste modifiche.

Pignoramenti facili ed agevolazioni per riduzioni rischio sismico

Pignoramento della CasaSecondo le modifiche alla manovra, ad esempio, il Fisco da adesso ha la possibilità di espropriare un immobile ad un debitore, ad eccezione della prima casa, se il patrimonio immobiliare di quest’ultimo è pari o superiore ai 120 mila euro.Per quello che riguarda invece gli interventi edilizi di manutenzione, vengono introdotte le agevolazioni fiscali per coloro che effettuano lavori finalizzati al miglioramento delle infrastrutture contro i terremoti in tutti quei comuni che sono inclusi nelle zone a rischio sismico 1.Tale tipo di agevolazione prevede che l’immobile deve essere completamente abbattuto per poi venir ricostruito, anche effettuando una variazione volumetrica e, a seconda del livello di riduzione di rischio sismico, si può ottenere una detrazione che va dal 75 al 85% del prezzo dell’immobile. La detrazione, tuttavia, non potrà mai essere superiore ai 96 mila euro.


Cessione delle agevolazioni fiscali

Se i titolari di immobili che necessitano di ristrutturazione non hanno fondi sufficienti per anticipare le spese, possono scegliere di cedere le detrazioni fiscali o alle imprese che sostengono i lavori, o agli istituti di credito che finanziano la riqualificazione della casa. Tale norma era già stata introdotta nelle precedenti manovre, e con la correttiva 2017 viene semplicemente prolungata fino al 2021. Confermato anche il principio secondo cui l’utente che vuole cedere le agevolazioni fiscali deve dimostrare che la sua incapienza risale all’anno precedente ai lavori di ristrutturazione.

VoucherL’arrivo dei voucher

La “liberalizzazione” dei voucher per i lavori occasionali investe anche il settore immobiliare. Da adesso, infatti, anche le persone fisiche e i condomini possono avvalersi di tale strumento per pagare i piccoli lavori svolti in casa, come quelli di giardinaggio e le pulizie domestiche.

 

 

Print This Post

Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi